Siamo un solo corpo

“Il circolo è qualcosa di chiuso su se stesso. Il centro invece può espandersi” È stato con queste parole di mons. Zama che il parroco della chiesa dei santi Prisco e Agnello ha accolto la nostra richiesta di collaborazione. Sono parole che sinceramente non ricordavamo e che hanno dato il nome al centro parrochiale di Piano di Sorrento, probabilmente nella speranza di creare un luogo in cui fede, amicizia e conoscenza potessero fortificarsi e aprirsi agli altri. Lo stesso spirito a cui noi vogliamo indirizzare le nostre penne. Comune, comunità, comunione. A volte ci vuole un po’ di coraggio per fare delle“Il circolo è qualcosa di chiuso su se stesso. Il centro invece può espandersi” È stato con queste parole di mons. Zama che il parroco della chiesa dei santi Prisco e Agnello ha accolto la nostra richiesta di collaborazione. Sono parole che sinceramente non ricordavamo e che hanno dato il nome al centro parrochiale di Piano di Sorrento, probabilmente nella speranza di creare un luogo in cui fede, amicizia e conoscenza potessero fortificarsi e aprirsi agli altri. Lo stesso spirito a cui noi vogliamo indirizzare le nostre penne. Comune, comunità, comunione. A volte ci vuole un po’ di coraggio per fare delle scelte ed operare dei cambiamenti nella nostra vita, anche se hanno tutto l’aspetto di sembrare giuste. Una novità è comunque un momento in cui la stabilità vacilla e rischia di farci tornare ad un gradino che pensavamo superato o di farci conquistare il gradino successivo. Ma d’altronde non è il motivo per il quale c’è sempre una scalinata prima di entrare nella casa di Cristo? E la speranza che la parola di Dio ci scombussoli un equilibrio noioso e malato non è forse il motivo per cui decidiamo di salire quel benedetto gradino ogni domenica?

Per questo mi sento di ringraziare a nome di tutta la redazione il sorriso e la praticità con cui don Natale Pane e il suo vice don Tonino Minieri ci hanno accolto, così come appena un anno fa ci hanno accolto don Marino De Rosa e don Francesco Iaccarino. Come quando ci si riunisce ai ricevimenti in famiglia. Perché festeggiare insieme è sempre più bello.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...