La canzone napoletana evoca il “furusato” della filosofia buddista

Lincontro con Shodo Habukawa, capo dei monaci shingon, apre una forte connessione tra la religione

Shodo Habukawa, capo dei monaci buddisti

cristiano-cattolica e la filosofia buddista. Ospite della rassegna Sorrento gentile al chiostro di S.Francesco, il docente della Koyasan University di Tokio ha messo in evidenza il potere comunicativo della canzone Torna a Surriento tracciando assonanze sentimentali tra lanelito di malinconia e il particolarissimo concetto giapponese del furusato.

Tutti i dettagli nell’edizione del 29 agosto 2010. Per richiedere questa edizione (numero 38) contatta la redazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...