Voto il cambiamento

Articolo di: Anna Giusti

Io mi vergogno. Si mi vergogno di essere rappresentata da una classe politica del genere. Non vorrei parlare per luoghi comuni, e quindi non penso sia giusto dire che i politici siano tutti “escort e mazzette”vma, guardando la tv e leggendo i giornali, è impossibile non pensarlo.
Forse sono troppo giovane e idealista per capire la politica, nonostante ciò penso sia assurdo che al giorno d’oggi, dopo secoli di lotta per l’ affermazine di uguaglianza e giustizia all’ interno della società , ci sia ancora chi gestisca il potere a suo piacimento.
Scandali a luci rosse, processi per corruzzione, intercettazioni, leggi su misura, governi precari: questa non è politica! E’ solo egoismo, la vittoria di interessi privati a fronte di un Paese che ha tanti problemi e che a fatica sta affrontando una crisi che poteva gettarlo nel baratro.
La politica non mi fa schifo. Perchè la vera politica non è questa, non è di chi manovra l’ informazione per intascare consensi, la vera politica è di chi si impegna per il bene comune, compresi noi cittadini.
Seduti nei salotti tv, tra battaglie mediatiche e maggioranze perdute, i nostri politici, invece si fanno la guerra, dimenticando spesso il loro vero compito. Il sipario si apre su quelli al centro degli scandali, dietro le quinte invece, coloro che davvero fanno il proprio lavoro,senza occupare poltrone che non meritano.
E’ un po’ difficile accostare etica, morale e impegno concreto alla parola “POLITICA”, soprattutto in questi ultimi tempi, in cui l’ Italia è alla ribalta delle cronache estere, a causa di questioni che con la politica hanno poco a che fare.
Non facciamoci raggirare da chi ci racconta favole, da chi rende il miglioramento quasi un’ utopia, e soprattutto da chi , con le sue discutibili azioni, non fa che infangare il nostro Paese.
Lo scenario è quasi tragico, ma non è mai troppo tardi per riscattarsi. Io sono giovane e realista. Diffidente si. Disillusa no. E non lascio scheda bianca. Voto il cambiamento!

Leggi qui un altro articolo sulla politica e i giovani

Tutti i dettagli nell’edizione numero 42. Per ricevere questa edizione contatta la redazione.