La festa del patrono Agnello va purificata

Articolo di: Antonino Minieri

La chiesa Ss. Prisco e Agnello

La festa patronale di SantAgnello è nota per le superstizioni che la accompagnano. Meta di donne incinte accompagnate dal papà e di giovani coppie desiderose di un figlio, oggi questa festa deve essere purificata da queste tradizioni popolari, ricorda il viceparroco don Tonino Minieri, per riscoprire il vero senso di devozione verso il santo.

 

Tutti i dettagli nell’edizione del 26 dicembre 2010. Per richiedere questa edizione (numero 42) contatta la redazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...