La parabola del pagliaccio

Articolo di: Susy Russo

In un assolato pomeriggio di marzo il centro parrocchiale “A. Zama” di Piano di Sorrento si è riempito di tanti simpaticissimi animatori accorsi da tutte le parrocchie dell’unità pastorale per un incontro molto speciale: direttamente dall’Emilia Romagna sono venuti per noi tre membri dell’associazione Creativ. La Creativ è una realtà formativa nata riunendo un notevole gruppo di professionisti che lavorano da molti anni nel campo della psicologia, educazione e comunicazione.

 

Disegno che ritrae don Vittorio Chiari. L’immagine è tratta da http://www.reggionline.com

Per rompere il ghiaccio ci siamo lanciati in un divertente ballo anche se un pochino scettici poiché gli incontri di formazione a cui siamo abituati procedono sempre in maniera abbastanza statica.
Successivamente ci siamo divisi in gruppi, ognuno di noi aveva la possibilità di partecipare al laboratorio che più gli aggradava: quello del gioco come scoperta, conoscenza, creazione di legami, quello che dava qualche dritta per l’animazione delle feste oppure quello in cui si andava alla scoperta dell’importanza del gruppo e dell’individualità del ragazzo all’interno di esso.

Questo pomeriggio full immersion (l’incontro è durato dalle 14.00 alle 20.30) è stato molto importante; parecchie volte i ragazzi ci mandano messaggi che con occhi non abbastanza attenti passano inosservati, allora sta a noi imparare a recepirli; e dobbiamo essere anche noi a mandarne di corretti.

Sicuramente tutto ciò non è facile, ma noi ci mettiamo tutto l’impegno possibile. Come ha detto don Pasquale Irolla della comunità di San Michele Arcangelo nella preghiera conclusiva, è bello vedere come a tanti chilometri di distanza ci siano persone che condividono i tuoi stessi ideali, che possono aiutarti a migliorare sempre perchè in fin dei conti lavoriamo per lo stesso scopo.

Ci siamo poi salutati ascoltando un brano di don Vittorio Chiari recentemente scomparso. Parlava di chi è capace di indossare un naso rosso come quello dei clown. «Se sai prenderti meno sul serio allora indossi il naso rosso» diceva in un passaggio e forse è questo l’importante per noi animatori: non prendersi troppo sul serio ma agire sempre seriamente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...