8 Maggio – Giornata Nazionale della Bicicletta

I ciclisti allo starter
Articolo di: Iole Filosa

Per vedere i video della gara caricati su FB clicca qui

Anche Piano di Sorrento ha aderito alla proposta “salva pianeta” lanciata, dopo due anni dalla prima edizione, dal Ministero dellAmbiente e della tutela del Territorio e del Mare in collaborazione con l’Associazione Nazionale Comuni Italiani e la Federazione Ciclistica Italiana. E’ della Giornata nazionale della Bicicletta fissata per oggi, 8 maggio 2011, in concomitanza con la festa della mamma. Due feste apparentemente lontane ma che sono in realtà legate da una certa affinità: dedicare una giornata alla persona e alla terra che ci ha visti nascere.

La manifestazione scelta per l’occasione è organizzata in ricordo di Giuseppe Castellano, ciclista morto nel 1996 durante un allenamento sulla strada che da Sorrento va a Massa Lubrense, arrivata alla sua tredicesima edizione e curata dall’Associazione Polisportiva Costiera Sorrentina con

lo speaker e l'avvocato Stefano Pecchia

A.D.P Penisola Sorrentina, patrocinata dal Comune di Piano di Sorrento e di Sant’Agnello. Per ricordare la passione dell’atleta e in linea con la Giornata nazionale della Bicicletta, si tratta di una gara ciclistica della categoria giovanissimi dai 7 ai 12 anni, un percorso di 800 metri da percorrere più volte a seconda dell’età e che vede la partenza, l’arrivo e la premiazione a Piazza della Repubblica. Tanti i commercianti che hanno aderito all’iniziativa, in particolare Acqua&Sapone.

L’evento, che ha visto la coordinazione della Protezione Civile di Piano di Sorrento e della Polizia Municipale, era previsto da programma alle ore 9.30 ma, come ha dichiarato l’avvocato Stefano Pecchia durante la cerimonia di premiazione, «per problemi logistici» si è posticipata la prima partenza a qualche ora dopo.
Una delle curve del percorso

Piene di adrenalina le gare suddivise in sei categorie, dove non sono mancati bei momenti di sportività ma anche qualche incidente di percorso tra cadute, come nel caso di un partecipante soccorso per aver accusato dolori alla zona lombare; lapsus durante la cerimonia di premiazione dove lo speaker ha confuso il team “Penisola Sorrentina” con l’inesistente team “Penisola Verde”; qualche problema tecnico, come successo ad uno dei giovanissimi ciclisti con la catena spezzatasi durante la gara; e un piccolo attimo di tensione tra una parte degli organizzatori. Momenti che, però, non hanno minimamente intaccato il tifo e la passione dei partecipanti e degli spettatori.

La stampa dei risultati e della certificazione medica riguardante uno dei partecipanti con la direttrice di gara

Quando tutte le categorie hanno tagliato il traguardo si è proceduto alla premiazione e ai doverosi ringraziamenti verso le Amministrazioni Comunali e tutti coloro che hanno reso possibile la manifestazione. Presente anche l’ingegner Michele Castellano, padre di Giuseppe, che ha ringraziato gli organizzatori e in particolare l’avvocato Stefano Pecchia, e ha dedicato un pensiero e un augurio a tutte le mamme dei vincitori, alle quali è stata regalata una rosa rossa, e a tutte le mamme presenti.

I protagonisti del caldo pomeriggio di maggio sono stati ovviamente i ragazzi che, incitati dalle grida di incoraggiamento e, a volte, di premurosa segnalazione per le curve più strette ed eventualmente pericolose, hanno guadagnato chi il premio (in tanti hanno dedicato la coppa alla propria mamma, mentre altri due ragazzi al compagno di squadra e al papà) e chi la soddisfazione di aver partecipato. Una menzione particolare va all’unica ragazzina premiata, Pasqualina Barca.
Di seguito i vincitori delle sei categorie appuntati a fine evento in Piazza della Repubblica a Piano di Sorrento:
Alcuni ragazzi premiati con le coppe offerte dalla società e destra L’ingegner Michele Castellano, padre di Giuseppe, il ciclista a cui è dedicato il Memorial

Categoria G1

1° classificato: Vincenzo Leone
2° classificato: Raffaele De Santis
3° classificato: Pasqualina Barca
Categoria G2
1° classificato: Luigi Prisco
2° classificato: Armando Lettieri
3° classificato: Antonio Russo
Categoria G3
1° classificato: Luca Russo
2° classificato: Emanuele Pellecchia
3° classificato: Christian Tito
4° classificato: Giuseppe Pio Palmieri
5° classificato: Achille Pio Torresilvio
6° classificato: Antonio Mazzarella
7° classificato: Lorenzo Sicoti
I premi

Categoria G4

1° classificato: Salvatore De Rosa
2° classificato: Luigi Amoruso
3° classificato: Domenico Merolla
4° classificato: Catello Logobardi
5° classificato: Antonio Apostolico
6° classificato: Luigi Pio Traspariente
Categoria G5
1° classificato: Mario Russo
2° classificato: Sossio Capocasale
3° classificato: Andrea Tiello
4° classificato: Angelo Amenante
5° classificato: Daniele Castelli
 
Categoria G6
1° classificato: Pietro De Simone
2° classificato: Vincenzo Prisco
3° classificato: Vincenzo Prisco
4° classificato: Antonio Bellalinea
5° classificato: Angelo Palumba
6° classificato: Giuseppe Guarracino