Valerio Moccia fermato dalla pioggia

Articolo di: Francesco Bevacqua

Valerio con la divisa del suo sponsor Mlc Fuel

Il campionato italiano inizia con una piccola delusione per Valerio Moccia: il campione carottese di automodellismo non va oltre il quinto posto nella prima prova della categoria F1 che si è svolta sul bellissimo circuito “L. Collari” di Cassino, regione Lazio. Dopo la vittoria nel trofeo 150 Italia dello scorso marzo Valerio partiva con i favori del pronostico ma alcune difficoltà hanno compromesso la sua gara. Entrato in finale con il quarto tempo assoluto, staccava subito Acasbo e Spagnolo, figlio del direttore di gara e sponsorizzatissimo dal telecronista del sito pistarme.com. Al primo posto si piazzava subito Morgan Renzi, nuovamente in lotta con Moccia dopo l’appassionante sfida del 150 Italia. Nei primi giri un famigerato “additivo”, con il quale moltissimi piloti bagnano le gomme per rallentarne l’usura e aumentare la velocità massimo, ha fatto la differenza. Contro questo trucchetto si era schierato, oltre a Valerio e pochi altri piloti, anche Lamberto Collari, il pluricampione mondiale dal quale il circuito prende il nome e che gareggia nella categoria Expert: con una lettera fatta pervenire alla direzione gara ha denunciato la scorrettezza della manovra, ma a nessuno è sembrato importante far rispettare l’etica sportiva. Costantemente al secondo posto dietro Renzi, Moccia ha dovuto fare i conti proprio con le gomme che, troppo rovinate, hanno causato un surplus di lavoro al motore compromettendo la candela; dopo il pit stop forzato si è ritrovato quindi all’ottavo posto.

Il circuito Lamberto Collari

La risalita è stata lenta ma negli ultimi giri inesorabile, complice la minore esperienza nella gestione del motore degli avversari. A scombinare definitivamente i piani di vittoria di Valerio è però arrivata la pioggia; in pochi secondi tutte le auto hanno cominciato a girare su loro stesse ed a uscire di pista in maniera disordinata. La direzione ha deciso di applicare la regola che permette di chiudere anticipatamente una gara se completati almeno i due terzi dei quarantacinque minuti totali, perciò l’auto azzurra del team Moccia ha chiuso al quinto posto, dopo aver agevolmente recuperato tre posizioni; rimane il primato di velocità assoluto nel weekend, con 121,2 km orari in rettilineo. Le speranze di trionfare nel campionato italiano non sono affatto ridimensionate, la prossima gara si svolgerà a luglio sul circuito di Marigliano, in Puglia. E’ lecito attendersi un ottimo risultato, additivi, candele e pioggia permettendo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...