Forza Raffaele!

Scoprire che un amico è in pericolo e restare in attesa di qualche buona notizia è snervante, qualcosa di terribile. E’ quello che molti dei conoscenti di Raffaele, giovane animatore di Piano di Sorrento, hanno provato ieri sera aspettando i risvolti della brutta disavventura di cui è stato protagonista.

Raffaele De Gennaro, 24 anni, Animatore Acr della Parrocchia di San Michele Arcangelo

Immaginate ora di venire a conoscenza di una tale peripezia dalla rete; la vicenda è stata descritta con dovizia di particolari non più di mezz’ora dopo l’accaduto; la dinamica raccontata nei minimi dettagli, quando l’unico che può svelare, se vuole, quando vuole e a chi vuole, cosa è realmente successo può essere solo colui che ha vissuto questa spiacevole situazione. Nessuno ha pensato che forse a leggere quel testo sarebbe potuto trovarsi un parente, magari un genitore, ancora all’oscuro della situazione. E invece anche loro sono dovuti sottostare alla legge del click, alla regola del primo che arriva, come si trattasse di una gara, senza alcun rispetto per lo stato d’animo di chi vuole bene. Addirittura erano ancora in corso le operazioni di soccorso mentre in rete circolava la notizia che Raffaele stava bene ed era già stato portato via. Una volta saziata la fame di curiosità, di foto e video, tutto è finito, mentre all’ospedale genitori ed amici aspettavano fino a tarda notte l’esito, fortunatamente positivo, di un delicato intervento chirurgico.

Noi redattori de Il Centro, dopo aver seguito la vicenda con apprensione, in maniera rispettosa ed in attesa di notizie certe e positive, desideriamo solo stringerci attorno alla famiglia ed ai parenti di Raffaele, aspettando che superi felicemente, con la solita allegria e la solita forza, questo piccolo ostacolo.

Annunci

3 risposte a "Forza Raffaele!"

  1. Paolo.10 24 agosto 2011 / 16:02

    ..basta chiamarli con il loro vero nome: avvoltoi..

    • Pierlauro 25 agosto 2011 / 09:08

      La sera dell’accaduto sono stato uno dei primi ad apprendere la notizia da internet, fonte più accessibile dal momento in cui non mi trovavo in Italia. Nel corso della mattinata successiva, dopo aver sentito degli amici per sincerarmi delle condizioni di Raffaele, ho avuto l’ennesima conferma che la rete può rivelarsi una spaventosa fonte di disinformazione.

      Partiamo da Positanonews: più che seguire la vicenda i “giornalisti” erano impegnati a sottolineare continuamente che la loro era stata la prima redazione ad arrivare sul posto (e chi se ne frega?) e a partire dalle 22.30 pubblicizzavano la messa in rete del video (avvenuta dopo l’una di notte) dei soccorsi come se si fosse trattato del riassunto di una partita di calcio.
      A cosa serve vantarsi di essersi recati sul posto quando poi si danno notizie completamente errate?
      Alcuni esempi…
      Primo articolo: http://bit.ly/nYgwas
      “…poi è riuscito ad arrivare con le proprie gambe fin giù alla spiaggia del Purgatorio di Meta…”
      “…De Gennaro che ha raggiunto in qualche modo i soccorritori malconci…” (secondo positanonews Raffaele avrebbe raggiunto i soccorritori e non viceversa)

      Altrettanto fantasiosa la versione di StabiaChannel (http://bit.ly/qGWmJa) secondo cui Raffaele avrebbe subito rassicurato la famiglia chiamando con il cellulare dopo essere caduto “…un volo di alcuni metri per poi avvertire subito i familiari dell’accaduto…”.

      Nessun rispetto per lui e per i familiari, notizie frammentarie e sbagliate ma in compenso buona audience per entrambi i siti di “””””informazione””””” (fra tante virgolette).

      Il Giornale il Centro ha preferito soffermarsi sul lato umano sottolineando la vicinanza a Raffaele e famiglia senza fornire dettagli inutili dell’incidente. Meno male che c’è ancora qualcuno di serio…

  2. Pako 28 agosto 2011 / 13:19

    Per fortuna che i sentimenti, qualcuno, ancora li avverte…

Rispondi a Pierlauro Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...