La Pro Loco sulla questione “San Michele”: «Atteggiamenti di contrasto con il parroco? Non è la verità»

Nell’organizzazione di PIANISSIMO 2012 – Festa di Fine Estate, non è mai stata intenzione della Pro Loco di Piano di Sorrento sfidare qualcuno o sostituirsi a comitati organizzatori, come è stato magistralmente messo in chiaro dal comunicato del Comune di Piano di Sorrento. Tutte le voci che hanno spinto in questa direzione sono frutto di errori di interpretazione oppure provengono da chi non condivide gli obiettivi della Pro Loco.

Il primo obiettivo che mi sono posto come Presidente della Pro Loco è stato sin dall’inizio quello di collaborare con tutte le realtà operanti sul territorio: da questa idea sono nate le manifestazioni  di Pasqua, svolte a stretto contatto con le tre Parrocchie e le congreghe.

Proprio in virtù di questo rinnovato spirito di collaborazione voglio ribadire che gli articoli apparsi in questi giorni su blog e social network in cui si poneva l’accento su atteggiamenti di contrasto con il Parroco di San Michele non corrispondono a verità.

Probabilmente il troppo zelo e il troppo affetto verso il nostro Santo Patrono hanno fatto inciampare le dita degli estensori dei vari comunicati e di quanti hanno avuto il buon cuore di commentarli, arricchendo così il dibattito con i loro contributi. Continua a leggere

Annunci

Polemica “San Michele”. La risposta del Comune

Al fine di portare un attimo di chiarezza sulle polemiche comparse sulla stampa (isolate in verità) e rimbalzate coi soliti noti sui moderni strumenti di comunicazione fortunatamente vicini a un pubblico numeroso ritengo necessaria una piccola riflessione.

Un articolo del 21 settembre su P.N. riportava lamentele circa la mancata autorizzazione del parroco e un comitato festa e da qui giù a muovere critiche al parroco a ovviamente al Comune entrando anche inopportunamente in polemica su iniziative poste in essere dal Comune (anche se quella indicata dai lamentanti è stata una lodevole iniziativa, di associazione privata, che non ha ricevuto nemmeno un euro dal Comune) ed altre incomprensibili e banali stupidate circa le manifestazioni di Villa Fondi o un’eventuale gestione della stessa.

Ovviamente gli sciacalli che si buttano sulla preda si sprecano…

In un articolo del 24 settembre P.N. riportava la notizia che Continua a leggere

Da Angelo Vassallo alle nuove frontiere della criminalità organizzata: «Dio ha detto una volta: non uccidere»

Copertina – Edizione di settembre 2011

Esattamente un anno fa nell’edizione di settembre 2011 ricordavamo (vedi immagine in basso) il primo anniversario dalla morte di Angelo Vassallo, Sindaco di Pollica, ucciso cruentemente in quello che si configurerà ben presto come un agguato di stampo camorristico. Il tributo al Sindaco pescatore – così lo chiama la sua gente – si inseriva in un’edizione dedicata proprio alla violenza meschina della criminalità organizzata. In copertina un titolo: “La Chiesa contro la camorra“. E all’interno l’intervista a don Luigi Merola, “il prete anti-camorra” che da quando ha deciso di dar voce all’omertà dilagante è costretto a vivere sotto scorta (quest’estate don Luigi Merola ha presentato a Vico Equense il suo nuovo libro, per saperne di più clicca QUI) e la storia di don Aniello Manganiello, il prete “pane e verbo” che a Sorrento, con la sua particolare verve, ribadì la necessità di fatti concreti e di condivisione in realtà come Scampia. Esempi di una Chiesa che esce dalle chiese, che si incarna nel prossimo e che combatte il male rimboccandosi per prima le maniche ma che risponde, inconsapevolmente, anche ai pregiudizi e agli episodi di mala-evangelizzazione di cui si è spettatori negli ultimi tempi. Ma non solo.
Continua a leggere

Conclusa la campagna informativa sull’importanza dell’attività motoria nella terza età

Si è conclusa con grande successo la campagna informativa e promozionale sulla tutela sanitaria delle attività fisiche in generale e sportive in particolare, promossa dal Piano Sociale di Zona Ambito Territoriale Napoli Tredici e intitolata L’importanza dell’attività motoria nella terza età”.

Foto inviata dal Piano Sociale di Zona

Continua a leggere