La Chiesa italiana scommette sulla Famiglia

La Chiesa italiana scommette sulla famiglia. E aumentano sempre di più le iniziative e gli eventi sul tema su piazza nazionale e locale. Avrà luogo, infatti, a Caserta il 14° dei convegni regionali promossi dall’Azione Cattolica Italiana in preparazione e come contributo alla 47° Settimana Sociale dei cattolici italiani, che si terrà nel settembre 2013 a Torino sul tema “Famiglia: speranza e futuro per la società italiana”. Mentre sabato 27 aprile a Pompei presso l’Area Meeting del Santuario, alle ore 15.30, si è svolto l’evento “Famiglie in festa”, organizzato dal Forum delle associazioni familiari della Campania. Dopo i saluti di Mons. Gennaro Pascarella, Vescovo di Pozzuoli e delegato della Conferenza episcopale campana per la Famiglia e la Vita e di Mons. Tommaso Caputo, Arcivescovo di Pompei, si sono susseguiti momenti di riflessione e di preghiera, storie, testimonianze e momenti di animazione fino alla sera, quando, alle 20,00, Mons. Tommaso Caputo, ha presieduto la santa Messa e impartito la benedizione a tutte le famiglie presenti.

Il Centro aprile 2013 copertinaNon da meno la Diocesi di Sorrento-Castellammare di Stabia che di recente si è interrogata sul ruolo della famiglia nelle comunità parrocchiali, e non solo, e sui percorsi di formazione dedicati ai giovani, alle coppie e alle famiglie. Momento importante per l’Arcidiocesi è stato l’incontro con Don Paolo Gentili, Direttore dell’Ufficio nazionale di Pastorale della Famiglia della CEI che, alla presenza dell’Arcivescovo Mons. Francesco Alfano, ha presentato il documento “Orientamenti pastorali sulla preparazione al matrimonio e alla famiglia”.

Anche il giornale “Il Centro” apre la sua settantesima edizione sul tema della famiglia. Per leggere la cronaca (con foto) dell’incontro svoltosi a Vico Equense e l’analisi con estratti del documento leggi l’edizione n°70 del giornale “Il Centro”. Per sfogliarla online clicca qui: IL CENTRO – APRILE 2013

Il teatro-canzone di Giorgio Gaber in scena a Piano di Sorrento con Andrea Scanzi

Giorgio GaberProdotto dalla Fondazione Gaber e unica data per la provincia di Napoli, il grande evento di maggio in penisola sorrentina è l’incontro-spettacolo di Andrea Scanzi “Gaber se fosse Gaber”, in scena al Teatro delle Rose giovedì 2 maggio alle ore 21,00, 10 euro il biglietto e già sold-out in tutti i teatri italiani. Ma del grande Giorgio Gaber, cantante e attore scomparso dieci anni fa, si parla già dal 26 aprile e fino al 15 maggio con la manifestazione “PianOmaggio per Giorgio Gaber”, V edizione di Progetti dAutore, organizzata dall’Associazione culturale-musicale Eta Beta, con il contributo del Comune di Piano di Sorrento, il patrocinio del Comune di Sorrento, i partners Ideadisco, Marianiello Jazz Caffè, Colonna Hotels, Libreria LIndice. 

A dieci anni dalla sua morte e nell’attuale contingenza italiana, nulla sembra più moderno del teatro-canzone di Giorgio Gaber, e nulla di migliore c’è della competenza e bravura dell’attore-scrittore-giornalista Andrea Scanzi per evidenziare il senso e il valore della produzione musicale e teatrale del “signor G”. Infatti, con la sua lezione-spettacolo “Gaber se fosse Gaber”, Scanzi sa emozionare e coinvolgere con un’eloquenza appassionata e appassionante, sia chi già ama Gaber sia i giovani che ancora non lo conoscono, utilizzando sul palcoscenico immagini e filmati con cui offre spunti per analizzare e approfondire le tematiche del Teatro Canzone. Lo spettacolo si completa con la mostra, sempre della Fondazione Gaber, “Qualcuno era Giorgio Gaber, allestita all’interno del teatro delle Rose e visitabile fino al 5 maggio. Continua a leggere