Il libro-museo della storia dell’ex cattedrale di Massa.

di Lello Acone

Il libro sull’ex cattedrale di Massa Lubrense. Foto di Lello Acone

Alcune immagini dell’interessantissimo evento culturale-religioso-affettivo-bello cui abbiamo assistito ieri sera nell’ex Cattedrale di Massa Lubrense dedicata a Santa Maria delle Grazie dove è stato presentato il libro museo-documento alla storia della stessa dedicato e che dovremmo avere tutti nelle nostre case.

In una Chiesa gremita per l’occasione si sono succeduti a dare il benvenuto ai presenti, ad illustrare le pecularietà, non poche, del volume e a dare i saluti il nostro Don Rito Maresca, primo artefice della realizzazione dell’opera, il nostro Sindaco, Dott. Leone Gargiulo che ha rimarcato la collaborazione tra Comune e Parrocchia nell’interesse della Collettività ( se i due palazzi stan di fronte non è un caso, ha detto tra l’altro), ancora il nostro Don Rito che ha spiegato i motivi che han portato alla realizzazione del libro (dovremo avere anche dei video se riesco a pubblicarli), e che ha ribadito che la nostra pur se non è più sede vescovile rimane e rimarrà sempre una Cattedrale perchè come una persona si porta il nome di battesimo per tutta la vita così vale per essa, nata e “battezzata” Cattedrale, e che si è anche emozionato nel mostrare ai presenti, la tela rappresentante un quadro del Tiziano appena restaurata e salvata da “morte certa” ed è stato simpatico quando ha deciso di dedicare la copia n. 1 del libro al caro Sacrestano Dino Sannino anima e memoria storica della Chiesa, il Soprintendente ai Beni Archittetonici di Napoli Stefano Gizzi che ci ha parlato della grande sinergia nata tra la Soprintendenza, gli autori e Don Rito, che ha portato alla nascita del capolavoro, uno degli autori del Libro lo studioso Renato Ruotolo che ha destato l’attenzione dei presenti raccontando tanti aneddoti ai più sconosciuti sulla storia della nostra ex cattedrale tutti riportati certosinamente nel volume.

Foto di Lello Acone

Al termine il saluto del nostro Arcivescovo Francesco Alfano che ci ha parlato dell’importanza dell’unità dei Cristiani e dell’importanza di volere bene alla nostra Chiesa per costruir la quale c’è stato l’impegno dei tanti nostri antenati e non solo di quelli dai nomi altosonanti ma anche delle persone normali che nessuno ricorda ma che hanno dato tutto quel che potevano (la parabola di Gesù sugli spiccioli della vedova mi è venuta in mente).

Tutti gli interventi intermazzati dalla bella musica fattaci ascoltare dalel maestre Patrizia Rocco e Paola Mauro. Al termine rinfresco per tutti offerto dagli organizzatori sul sagrato. Si son visti nei dintorni anche l’avvocato Giovanni Antonetti ed il rappresentante del WWF Penisola Sorrentina Claudio d’Esposito che di certo avranno poi chiesto al nostro Sindaco ragguagli sui box del Fondo del Gesù. Presenti in chiesa gli ex Parroci di Massa Don Peppino Esposito e Don Carmine Giudici e tanti nostri amministratori, Lorenzo Balducelli, Sergio Fiorentino, il vice sindaco Alessio Persico e gli Assessori Lello Staiano, Donato Iaccarino ed Antonio Marcia.

“Seminare Cultura e Civiltà”, incontri a Sorrento su cultura, fede e politica Sorrento.

Seminare Cultura e Civiltà” in un mondo spesso distratto: la comunità ecclesiale della cattedrale di Sorrento (Na), nella consapevolezza che la sfida educativa è oggi di importanza fondamentale, promuove, nel periodo estivo, una serie di incontri sull’“educAzione” intitolati significativamente “Semi…Siamo”. A fare da sfondo a questi appuntamenti sono gli Orientamenti pastorali della Conferenza episcopale italiana per il decennio 2010-2020, “Educare alla vita buona del Vangelo”. Infatti, la storia bi-millenaria della Chiesa è “un intreccio fecondo di evangelizzazione e di educazione. Annunciare Cristo, vero Dio e vero uomo, significa portare a pienezza l’umanità”. Non c’è nulla, insomma, che “non abbia una significativa valenza educativa”.  Come spiega il parroco della cattedrale, don Carmine Giudici, “l’obiettivo di questi incontri è creare un’occasione di confronto e riflessione in un contesto, come quello sorrentino, spesso distratto”. C’è, però, anche un obiettivo a più lungo termine: “Creare – spiega don Giudici – anche con il coinvolgimento di altre parrocchie, un laboratorio di formazione socio-politica che veda impegnati responsabilmente giovani ed adulti laici delle nostre comunità ecclesiali che vogliano rispondere ad una chiamata all’impegno ed al servizio del territorio e della comunità”. Primo passo, questo, di una vera e propria scuola di formazione socio-politica, così come oggi chiedono i vescovi italiani. I primi appuntamenti si sono tenuti il 7 e l’8 giugno. Tema dell’incontro è stato “Il coraggio di educare oggi” dove è intervenuto Giuseppe Savagnone, scrittore ed editorialista di Avvenire. Il secondo incontro che si terrà il 12 luglio, intitolato “RelAzioni educative”, vedrà protagonisti Franco Miano, presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana ed il neo-arcivescovo di Sorrento-Castellammare, monsignor Francesco Alfano, che si confronteranno sul tema dell’educazione agli incontri (o relazioni) e all’incontro (con Cristo) nella comunità ecclesiale. Ancora il 27 luglio si parlerà di educazione al rispetto della dignità della vita in tempo di crisi, anche dei valori. All’appuntamento, “Ogni vita vale”, interverranno Lucio Romano, ginecologo e presidente nazionale di Scienza & Vita e padre Gonzalo Miranda, decano della Facoltà di Bioetica dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum. A settembre, infine, un incontro sulle sfide della comunicazione, “Educare comunicando, comunicare educando”, al quale parteciperanno il direttore di Famiglia Cristiana, don Antonio Sciortino, e il direttore di Avvenire, Marco Tarquinio. Tutti gli incontri si terranno a partire dalle ore 20 nell’atrio della Cattedrale di Sorrento, in Corso Italia.

Vincenzo Vertolomo

Mese di Maggio 2012

Gli itinerari spirituali del Mese di Maggio cadenzano da sempre la quotidianità della Penisola sorrentina, dalle parrocchie che decidono di offrire le prime ore del mattino alla Madre di Gesù, alle comunità che approfittano del clima mite per vivere insieme giornate di convivenza. Di seguito gli appuntamenti per il mese mariano così come segnalati dai nostri lettori:

BASILICA DI SAN MICHELE ARCANGELO, Piano di Sorrento: dal lunedì al sabato, ore 06.00 recita del Rosario, ore 06.30 celebrazione eucaristica

CHIESA DI S. MARIA DI GALATEA, Mortora: dal 2 al 31 maggio, dal lunedì al venerdì, ore 20.00 recita del Rosario, ore 20.30 celebrazione eucaristica

CHIESA DELLA SS. TRINITà, Trinità: dall’1 al 31 maggio, dal lunedì al venerdì, ore 19.45 recita del Rosario, ore 20.15 meditazione sul tema “Signore, insegnaci a pregare”. Sacramento della S. Cresima: 3o maggio con Mons. Francesco Alfano. Anniversario inaugurazione centro parrocchiale: 31 maggio celebrazione eucaristica al centro parrocchiale presso i Colli per festeggiare un anno dall’inaugurazione.

ORATORIO DI SAN NICOLA, Piano di Sorrento: dal 1 al 31 maggio, tutte le sere ore 19.30.

CHIESA DI SAN FRANCESCO, Sorrento: ogni giorno, dal lunedì al sabato, ore 05.45 recita del S. Rosario dell’Aurora, ore 06.15 celebrazione della S. Messa con meditazione, ore 07.00 Lodi Mattutine, ore 19.30 Vespri. Solenne Triduo della Festa di S. Rita da Cascia: dal 19 al 22 maggio ore 05.45 recita del S. Rosario dell’Aurora, ore 06.15 S. Messa con meditazione, ore 19.30 celebrazione del Vespro con meditazione. Festa di S. Rita da Cascia: ore 08.30 – 11.30 – 19.00 S. Messe (con distribuzione dei petali di rose di Santa Rita). Conclusione del Mese di Maggio 2012: giovedì 31 maggio ore 19.00 con un momento di preghiera.

– CHIESA DI NOSTRA SIGNORA DI LOURDES, Sorrento: dal 1 maggio tutti i giorni ore 06.00 recita del Rosario, ore 06.30 celebrazione eucaristica