2 agosto – “Festa del Perdono”: come ricevere l’indulgenza plenaria

Era il 2 agosto del 1216 e San Francesco nella piccola Porziuncola di Assisi pregava con semplicità e cuore contrito. Improvvisamente una luce accecante divampò davanti ai suoi occhi e apparve Gesù con la Madonna e gli Angeli (da qui il nome della basilica umbra che porta in grembo la Porziuncola). L’apparizione chiese a San Francesco quali fossero le sue richieste affinché le anime si salvassero e lui rispose: «Santissimo Padre, benché io sia misero e povero, ti prego di concedere ampio e generoso perdono». Questo incontro divino ha dato vita a quella che oggi, grazie alla concessione di Papa Onorio III, i cristiani del mondo chiamano “La Festa del Perdono di Assisi”  durante la quale a Santa Maria degli Angeli e in tutte le comunità francescane è possibile chiedere l’indulgenza plenaria per se stessi o per i propri cari defunti.

Si può chiedere l’indulgenza plenaria dalla mezzanotte del 1° agosto alla mezzanotte del 2 agosto seguendo le seguenti indicazioni:

– è necessario ricevere il Sacramento della Confessione negli otto giorni precedenti o negli otto successivi

– è necessario partecipare alla S. Messa e ricevere il Sacramento dell’Eucaristia

– è necessario recitare in modo comunitario il “Credo“, per affermare la propria identità di cristiani, visitando una chiesa parrocchiale o una chiesa francescana o la Porziuncola di Assisi

– è necessario recitare il “Padre nostro” per affermare la propria identità di figli di Dio

– è necessario recitare una preghiera secondo le intenzioni del Papa per affermare la propria appartenenza alla Chiesa

– è necessario recitare una preghiera per il Papa

Annunci

Festa della Madonna del Carmine a Sorrento e 132° anniversario per l’incoronazione dell’effige. Fino alle 24.00 di domani si può chiedere l’indulgenza plenaria

Domenica 15 luglio 2012 – Ricorre oggi il 132° anniversario dall’incoronazione dell’effige della Madonna del Carmine titolare dell’omonimo santuario sito in Sorrento. Alle ore 19.00, per consacrare il momento di festa, Mons. Francesco Alfano, Arcivescovo della Diocesi di Sorrento-Castellammare di Stabia, presiederà la S. Messa che conclude l’itinerario spirituale dedicato alla Madre del Signore iniziato sabato 7 luglio. Similmente a quanto avvenuto durante tutto il novenario e a quanto accadrà anche domani, durante la celebrazione eucaristica saranno disponibili sacerdoti per il Sacramento della Confessione e dal mezzodì del 15 luglio fino alla mezzanotte del 16 i fedeli potranno inoltre invocare l’indulgenza plenaria osservando le condizioni stabilite dalla Chiesa: vivere il Sacramento della Confessione e ottenere il perdono; ricevere il Sacramento dell’Eucaristia; pregare secondo le intenzioni del Papa; compiere una delle opere buone contemplate per l’indulgenza plenaria (recita del Rosario, esercizi spirituali, adorazione eucaristica, ecc).

Domani 16 luglio, giorno della Commemorazione della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo, alle ore 12.00 presso il Santuario verrà recitata la supplica alla Madonna del Carmine, mentre le S. Messe seguiranno il seguente calendario: ore 06,00 – 07,00 – 08,00 – 09,00 – 10,00 – 11,00 – 12,15 (dopo la supplica) – 19,00 – 20,30.

 

Per approfondire l’argomento delle incoronazioni delle effigi mariane segui la rubrica “Devozione mariana” curata dal Presidente dell’Associazione Studi Storici Sorrentini, l’avvocato Nino Cuomo. Nell’ultima edizione, sfogliabile online nel link seguente, la trovi a pag. 13: http://issuu.com/akmaios.edizioni/docs/il_centro_giugno_2012_-_60__edizione