Viaggio a Roma per L’Acg di Trinità

L’Acg della comunità parrocchiale della SS.Trinità, gli animatori e il parroco don Marino De Rosa il 3 gennaio partono per un’esperienza di condivisione alla volta di Roma. Il racconto dalla penna di due giovanissime:

Il Natale è passato, e anche quest’anno l’Acg di Trinità è riuscita a ritagliarsi un momento per stare insieme, staccandoci dalla routine quotidiana alle prese con la preparazione del musical e non solo. Sembrava proprio non esserci tempo, tra le ultime impegnative e stancanti prove e le corse per rimettersi in carreggiata con lo studio, ma alla fine siamo riusciti a trovarlo e il 3 gennaio siamo partiti alla volta di Continua a leggere

Annunci

Spettacolo natalizio dell’Acr a Trinità

Il 28 dicembre noi ragazzi dell’Acr di Trinità abbiamo messo in scena uno spettacolo musicale natalizio ripercorrendo il grande progetto d’amore di Dio, dall’Annunciazione alla nascita di Gesù ma rivisitandolo in una chiave un po’ diversa da quelle proposte di solito. In che senso? Vi siete mai chiesti qual era il rapporto tra Dio e Gabriele? O come reagì Giuseppe per l’inaspettata gravidanza di Maria? Oppure come si prepararono gli angeli all’evento?

Il filo conduttore della vicenda è stato il racconto delle avventure di un gruppo di angeli tuttofare impegnati nell’organizzare una festa di benvenuto per il Figlio di Dio affinché fosse accolto come un re. C’era chi ripuliva i giardini e chi spazzava via le nubi del cielo, chi provava i canti, chi accendeva le stelle, chi interagiva con gli uomini affinché tutto andasse per il meglio. Tante fatiche sprecate perché neanche loro avevano compreso fino in fondo il progetto di Dio preparando al meglio la città di Nazareth e ignorando che Gesù sarebbe nato a Betlemme e nonostante gli sforzi di spostare tutto nella piccola cittadina, il Bambino nacque povero, in un’umile grotta, proprio come Dio aveva sempre voluto…

Insomma un’esilarante narrazione, ambientata Continua a leggere

“Magari mi metto a dieta” il musical

L’11 gennaio è stato per noi giovanissimi e animatori della parrocchia della SS. Trinità una data memorabile: finalmente è andato in scena il nostro primo musical! A raccontarvi la nostra esperienza sarà una spettatrice, da occhio esterno, e i giovani protagonisti che dal di dentro, invece, hanno vissuto tutte le emozioni, le fatiche e le soddisfazioni di quest’avventura. Continua a leggere

“”Magari mi metto a dieta” va in scena

Articolo di:Luigi Russo e Katia Veniero

I giovanissimi della parrocchia della SS.Trinità presentano il loro primo musical al Teatro delle Rose a Piano di Sorrento l’11 gennaio 2011. Un’esperienza e una trama vivace e spiritosa dove sono i ragazzi a proporre a grandi e piccoli i piccoli e grandi problemi dell’adolescenza guidati dal gruppo animatori. Nell’edizione sono proprio gli organizzatori a raccontare cosa, e come soprattutto, succede i mesi immediatamente successivi alla messa in scena.

 

Tutti i dettagli nell’edizione del 26 dicembre 2010. Per richiedere questa edizione (numero 42) contatta la redazione.

_______________________________

Ballare al ritmo di “Glee”

Articolo di: Jose Lee Naidoo Pane

Una delle serie televisive più seguite è formata da una miscela di commedia musicale e teen drama ed è chiamata “Glee’’. Inizialmente questa serie televisiva, ideata da Ryan Murphy, già creatore della serie “Nip/Tuck”, è stata concepita come un film. La serie si incentra su una compagnia di canto corale da cui deriva il nome Glee Club. è caratterizzata dalla presenza di numerose canzoni eseguite dagli stessi interpreti, inserite all’interno di ogni singola puntata seguendo il percorso narrativo. I vari segmenti musicali vengono rappresentati sotto forma di prestazioni, dando modo alla serie di basarsi sulla realtà. Le canzoni sono scelte come parte integrante per lo sviluppo della trama, infatti dopo aver scritto la sceneggiatura di ogni episodio, Murphy sceglie un certo numero di canzoni che possono in qualche modo avere a che fare con la storia. Numerosi artisti internazionali hanno ceduto i loro brani all’interno della serie tra cui Madonna e Britney Spears alla quali è stato dedicato un episodio, Rihanna ha ceduto il suo singolo “Take a Bow” e Lady Gaga i singoli “Bad Romance” e “Poker Fac”.

Glee si distingue soprattutto per il modo in cui vengono riprodotti i brani con cover davvero originali come per esempio “Don’t Stop Believing” dei Journey che è il brano simbolo della serie. La trama é ambientata alla McKinley High School, Ohio, tutto ruota attorno ai giocatori di football e alle cheerleader. Una situazione, questa, che non piace all’insegnante Will Schuester (Matthew Morrison) che vuole riportare in auge il Glee Club; un’attività extrascolastica dove si studia canto, ballo e musica, in pratica tutte discipline che alla McKinley vengono ora considerate da sfigati.

Non solo questa serie televisiva sta avendo un grande successo, ma è anche diventato un fenomeno sociale: i fan di Glee vengono comunemente chiamati “gleeks”, una parola che mischia glee, ovvero gioia, con geek. Assolutamente un programma da non perdere.

Un buon “Glee” a tutti!

«La violenza sulle donne è uguale ovunque»

Intervista di: Iole Filosa

Il regista Luca Miniero durante l'incontro al liceo artistico di Sorrento

Il regista dell’ormai celeberrimo film “Benvenuti al sud” arriva, anzi ritorna (durante l’infanzia era spesso in zona, come racconta lui stesso) a Sorrento in occasione di un’iniziativa promossa dal liceo artistico, “Il sabato del Grandi”. Dopo un primo incontro mattutino con gli studenti, l’artista della camera presenzia all’incontro aperto al pubblico presentando il proprio lavoro di regista e le sue creature. Tra queste insospettabili pubblicità e un cortometraggio riguardante la violenza sulle donne. Dopo la conferenza e il taglio della torta il regista ha rilasciato ai nostri microfoni un’intervista sui progetti realizzati e futuri.

Guarda il cortometraggio

 

Tutti i dettagli nell’edizione del 28 novembre 2010. Per richiedere questa edizione (numero 41) contatta la redazione.

“Frammenti di luce” in concerto

Articolo di: Cecilia Santovito

Suor Cristina Alfano, francescana alcantarina

Sabato 11 settembre 2010 la basilica di San Michele Arcangelo ha ospitato il concerto meditato “Il tuo volto, fonte di speranza“ organizzato da “Frammenti di luce”, gruppo formato da suor Cristina Alfano (francescana alcantarina) e don Maurizio Lieggi insieme ad un coro per lo più di appassionati non professionisti. Un concerto “diverso” che ha unito vari generi musicali e varie forme d’arte dal teatro alla danza, dal canto alle immagini proiettate.

Tutti i dettagli nell’edizione del 26 settembre 2010. Per richiedere questa edizione (numero 39) contatta la redazione.

Peter Pan, un sogno di emozione e incoscienza

Arriva sul palco del centro parrocchiale “A.Zama” lo spettacolo “Peter Pan” messo in scena dal gruppo teatrale interno all’Acr della parrocchia di S.Michele Arcangelo. Tante le persone coinvolte in questo piccolo grande sogno, dagli organizzatori ai ragazzi, dai tecnici ai responsabili che hanno creduto e appoggiato questa iniziativa.

Tutti i dettagli nell’edizione del 29 agosto 2010. Per richiedere questa edizione (numero 38) contatta la redazione.

“Lamentecontorta” sky scherzando?

Frank Matano, in arte Lamentecontorta

Condivide qualche scherzo telefonico in rete con gli amici e arriva in televisione con un programma tutto suo: è la storia di Francesco Matano, in arte Lamentecontorta che ha trovato un modo del tutto originale di costruirsi un futuro. Se ancora non l’avete fatto, guardate qualche suo video, poi venite a leggere le dichiarazione rilasciate al giornale “Il Centro”.

Tutti i dettagli nell’edizione del 29 agosto 2010. Per richiedere questa edizione (numero 38) contatta la redazione.

«Tradendo Bernanos si spera di essergli fedele»

È andato in scena domenica 27 giugno 2010 al centro parrocchiale “A. Zama” di Piano di Sorrento, l’ennesimo capolavoro teatrale dell’attore pescarese Claudio Di Palma, “Confessioni di un curato“. Dopo lo spettacolo, in una conversazione carica di emozioni, si ferma per un’intervista sul backstage emotivo del monologo e sul suo modo di fare teatro.

Tutti i dettagli nell’edizione del 25 luglio 2010. Per richiedere questa edizione (numero 37) contatta la redazione.