Corpus Domini 2013 in contemporanea mondiale dalla Penisola Sorrentina

Corpus Domini 2013 contemporanea mondialePer la solennità del Corpus Domini 2013 Papa Francesco stupisce ancora. La speciale adorazione eucaristica presieduta dal Pontefice presso la basilica di San Pietro, sarà in contemporanea in tutte le parrocchie e le comunità religiose del mondo. Per un’ora tutta la comunità cristiana mondiale si unirà quindi in preghiera dinanzi al Santissimo Sacramento, segno di condivisione e comunione con i fratelli.

Anche la Penisola Sorrentina ha deciso di aderire all’iniziativa del 2 giugno. Per questo motivo le parrocchie carottesi di San Michele Arcangelo, della SS. Trinità e di S. Maria di Galatea, e la parrocchia di S. Maria del Lauro di Meta vivranno insieme l’adorazione eucaristica presso la basilica di Piano di Sorrento dalle 17 alle 18 per poi proseguire in processione con il Santissimo Sacramento secondo il seguente itinerario: basilica di S. Michele Arcangelo, Via Carlo Amalfi, Via delle Rose, Corso Italia, basilica di S. Maria del Lauro. A Meta avrà poi luogo la benedizione eucaristica.

Ulteriori info nell’edizione cartacea n°71 del mese di maggio sfogliabile anche online al seguente link: IL CENTRO MAGGIO 2013

Annunci

L’Ac si veste a festa

Ecco come l’Ac di alcune comunità della penisola sorrentina hanno festeggiato il carnevale e quale tema hanno scelto per l’occasione:

Griffin e anni ’60 – Santa Maria del Lauro (Meta)

Due sono stati i temi scelti dagli animatori della parrocchia di Meta: i ragazzi sono stati trasportati direttamente in America e precisamente tra i membri della famiglia Griffin; i giovanissimi invece, hanno fatto un tuffo nel passato, nello splendore degli anni ‘60. Le feste si sono svolte presso il centro parrocchiale, quella dei ragazzi è stata fatta domenica 6 marzo, quella dei giovanissimi il lunedì seguente, 7 marzo. I ragazzi hanno aderito numerosi all’American party e gli animatori si sono attrezzati (con braci e friggitrici) preparando loro squisiti hot dog. I giovanissimi non hanno esitato a mascherarsi e sulle note della grande musica degli anni ‘60, si sono scatenati in pista tra balli e sane risate. Tutto ciò si è svolto in un clima gioioso e festoso perché «la vida es un carnaval» e sia i ragazzi che i giovanissimi sanno sempre come divertirsi.

Marino Russo

 

Simpson e coppie – San Michele Arcangelo (Piano di Sorrento)

Il Carnevale 2011 è stato quasi unico per la concomitanza dei festeggiamenti in onore della donna. Esso è stato speciale, però, anche per i ragazzi e i giovanissimi dell’Azione Cattolica di San Michele Arcangelo a Piano di Sorrento. Gli animatori hanno ideato Continua a leggere

Una commedia a fin di bene

Articolo di: Tonino Miccio

Un paio di anni orsono un gruppo di amici della parrocchia della SS Trinità, di rientro da un camposcuola adulti, decisero di mettere in scena una commedia un po’ per celia un po’ per creare un evento le cui entrate servissero da beneficenza per la le attività della comunità. Dopo l’inaspettato successo della commedia presentata lo scorso inverno, i Triniteatranti sono stati chiamati a ripetersi con lo spettacolo “Madama quatte solde” di Gaetano di Maio e non hanno di certo deluso le aspettative.

La commedia in tre atti e della durata di quasi tre ore è stata presentata nei locali della Terrasanta della Trinità ha avuto esiti più che positivi sia per l’afflusso di pubblico che per il gradimento. è la storia di una ex popolana che desidera essere accolta nel mondo dei nobili napoletani. La donna, che dice di essere vedova, ha anche due figlie avute da una relazione giovanile. Il rientro del vero padre delle ragazze dal Venezuela, il riconoscimento del presunto marito morto in guerra, una notevole eredità in ballo creano le condizioni per una serie di contesti di grande comicità.

Interpretando i ruoli principali si sono messi in evidenza la bravissima Annarita Sabatino e Gianfranco Russo, ma l’intero gruppo (Carmine Chiavazzo, Monica Fiorentino, Marianna Cappiello, Luigi Russo, Paola Uran, Giuseppe Esposito, Giuseppe Galano, Giuseppe Russo, Angela Cappiello, Giovanna Cappiello Rosalba Palomba, Antonino Miniero, Lucia Gargiulo e Annamaria Costagliola) denota affiatamento, ma sopratutto manifesta di credere nello stare insieme lavorando e divertendosi, cercando di portare un po’ di sano buon umore nella propria comunità.

Una favola che diventa realtà

Articolo di: Katia Veniero

Dopo la fantastica esperienza del musical “Magari mi metto a dieta” gli animatori dell’Acg di Trinità, accogliendo la proposta che era stata loro fatta da qualche giovanissimo, hanno organizzato per i propri ragazzi una giornata a Roma per assistere a quello che è stato definito il musical dei musical: “La Bella e la Bestia”. è il primo musical prodotto da Stage Enetertainment Italia ed ha dato inizio alla nuova vita del Teatro Brancaccio. Nato da uno dei classici Disney che ha conquistato intere generazioni, è una bellissima storia d’amore ricca di passione, risate e musiche coinvolgenti. Le spettacolari scenografie e le trascinanti note di un’orchestra dal vivo hanno fatto davvero vivere una favola che si fa realtà! Emozionanti anche i testi: «Tutto è cambiato in me, pensieri e volontà, ho aperto gli occhi miei e so la verità…» (la Bella), «Non c’è tenerezza, né grazia o bellezza, che mi cambierà, se non so amarla…» (la Bestia). Per non parlare poi dei fantastici costumi di scena e make-up dei personaggi principali e non: Lumiere, Din Don, Babette, Mrs. Bric, Chicco, Madame de la Gran Bouche, Gaston, Letont, Maurice e tutto l’ensamble di ballerini.

Un’esperienza davvero bellissima che non può non lasciare un segno. I ragazzi, a fine serata, erano contenti ed entusiasti e qualche lacrimuccia si intravedeva sui loro volti perché davvero è difficile non lasciarsi emozionare. Se per loro è stato emozionante, per gli animatori lo è stato ancor di più, specialmente per chi ha vissuto la fatica dello spettacolo musicale messo su nel gennaio di quest’anno. Sono quelle esperienze che ti fanno sognare ancora più in grande, che ti danno sicuramente nuovi stimoli e che ti sorprendono sempre, perché la magia di una favola è sempre qualcosa di meraviglioso… E se poi diventa realtà non ci sono davvero paragoni!

Gli accierrini di Trinità raccontano la loro giornata sulla neve

Articolo del Gruppo Piccole Pesti, ultimo anno Acr della parrocchia della SS.Trinità

Siamo le Piccole Pesti, il gruppo di terza media dell’Acr di Trinità e volevamo raccontarvi la nostra esperienza sulla neve!

Domenica 13 febbraio i nostri animatori hanno organizzato per tutta l’Acr una giornata a Campitello Matese. Già dai finestrini del pullman, si vedevano le cime delle montagne innevate e poi man mano che salivamo, la neve diventava sempre più presente. Quando siamo scesi, sembravamo tanti pupazzi imbottiti. Senza perdere tempo è iniziata una mega battaglia di palle di neve, tutti contro tutti è stato divertentissimo, eravamo tutti bagnati ma non avevamo freddo perché c’era un sole caldo.

Poi Antonio ci ha condotti in un posto dove c’era una discesa e così ci arrampicavamo fin su per poi scivolare giù. Già così era molto bello ma gli animatori l’hanno reso ancora più fantastico quando ci hanno dato delle buste di plastica che ci facevano scivolare ancora più veloci.

Quando ormai eravamo quasi stanchi, ci hanno portati su una distesa di neve soffice e lì, divisi per gruppi, abbiamo realizzato dei pupazzi di neve; il più bello è stato proprio il nostro perché assomigliava a un bambino seduto, avevamo fatto anche le gambe piegate e le braccia e, oltre al naso, gli occhi e la bocca, aveva anche il cappello di Michele!!!

Abbiamo pranzato e poi abbiamo ascoltato la messa celebrata da don Marino in cui abbiamo ringraziato gli animatori e il Signore per questa bellissima giornata.

Insomma è stata una gita fantastica per due motivi principali: per alcuni di noi era la prima volta che andavamo sulla neve e poi è stata l’ultima volta che l’abbiamo fatto da acierrini!

Viaggio a Roma per L’Acg di Trinità

L’Acg della comunità parrocchiale della SS.Trinità, gli animatori e il parroco don Marino De Rosa il 3 gennaio partono per un’esperienza di condivisione alla volta di Roma. Il racconto dalla penna di due giovanissime:

Il Natale è passato, e anche quest’anno l’Acg di Trinità è riuscita a ritagliarsi un momento per stare insieme, staccandoci dalla routine quotidiana alle prese con la preparazione del musical e non solo. Sembrava proprio non esserci tempo, tra le ultime impegnative e stancanti prove e le corse per rimettersi in carreggiata con lo studio, ma alla fine siamo riusciti a trovarlo e il 3 gennaio siamo partiti alla volta di Continua a leggere

Spettacolo natalizio dell’Acr a Trinità

Il 28 dicembre noi ragazzi dell’Acr di Trinità abbiamo messo in scena uno spettacolo musicale natalizio ripercorrendo il grande progetto d’amore di Dio, dall’Annunciazione alla nascita di Gesù ma rivisitandolo in una chiave un po’ diversa da quelle proposte di solito. In che senso? Vi siete mai chiesti qual era il rapporto tra Dio e Gabriele? O come reagì Giuseppe per l’inaspettata gravidanza di Maria? Oppure come si prepararono gli angeli all’evento?

Il filo conduttore della vicenda è stato il racconto delle avventure di un gruppo di angeli tuttofare impegnati nell’organizzare una festa di benvenuto per il Figlio di Dio affinché fosse accolto come un re. C’era chi ripuliva i giardini e chi spazzava via le nubi del cielo, chi provava i canti, chi accendeva le stelle, chi interagiva con gli uomini affinché tutto andasse per il meglio. Tante fatiche sprecate perché neanche loro avevano compreso fino in fondo il progetto di Dio preparando al meglio la città di Nazareth e ignorando che Gesù sarebbe nato a Betlemme e nonostante gli sforzi di spostare tutto nella piccola cittadina, il Bambino nacque povero, in un’umile grotta, proprio come Dio aveva sempre voluto…

Insomma un’esilarante narrazione, ambientata Continua a leggere

“Magari mi metto a dieta” il musical

L’11 gennaio è stato per noi giovanissimi e animatori della parrocchia della SS. Trinità una data memorabile: finalmente è andato in scena il nostro primo musical! A raccontarvi la nostra esperienza sarà una spettatrice, da occhio esterno, e i giovani protagonisti che dal di dentro, invece, hanno vissuto tutte le emozioni, le fatiche e le soddisfazioni di quest’avventura. Continua a leggere

Partire per guardarsi dentro

Articolo di:Salvatore Russo

Dalle pendici del monte Faito arriva il diario del tanto atteso ritiro dedicato ai giovanissimi e gli animatori della parrocchia di Trinità guidata da don Marino De Rosa. Nelle ore di meditazione e riflessione scorrono le parole di papa Giovanni Paolo II, le matite delineano ritratti con fini introspettivi e cresce la consapevolezza di un Natale diverso.

Tutti i dettagli nell’edizione del 26 dicembre 2010. Per richiedere questa edizione (numero 42) contatta la redazione.