PIRATA DELLA STRADA A SORRENTO. PROVOCA UN TAMPONAMENTO E SCAPPA VIA

Sorrento. Sono in aumento in Penisola Sorrentina i pirati della strada come dimostra l’ultimo episodio avvenuto tra le ore 22.30 e 22.45 di martedì 27 dicembre all’altezza dell’incrocio tra Corso Italia e Vico Terzo Rota a pochi passi dalla polizia municipale, dalla polizia stradale e dalla sezione distaccata della Polizia di Stato di Sorrento. Un’autovettura che accenava ad uscire da Vico Terzo Rota ha innescato un incidente tra un’altra autovettura che ha inchiodato bruscamente i freni all’asfalto e un ciclomotore che non ha potuto evitare il tamponamento. Violento lo scontro tra il conducente del ciclomotore che ha impattato sul cofano dell’autovettura cadendo a terra, riportando diverse contusioni per tutto il corpo e danni al ciclomotore. Nonostante questo e il casco volato in avanti per diversi metri, il conducente dell’automobile ha pensato bene di accelerare schiodandosi velocemente dal punto in cui era avvenuto l’incidente senza minimamente accertarsi delle condizioni della conducente del ciclomotore che giaceva a terra. Per il caos generale e nell’intento di soccorrere la ragazza, sono stati vani i tentativi di rintracciare il numero di targa del pirata della strada che ha preso velocità svoltando verso Viale Degli Aranci, ma la presenza delle telecamere in quel punto fa ben sperare sul riconoscimento dell’auto pirata. In corso la denunzia per omissione di soccorso: «era una macchina color chiaro, probabilmente grigio metalizzato – affermano dei testimoni che hanno assistito all’impatto – il suo è stato davvero un gesto disumano».

Dibattito “Giovani e Politica”

GIOVANI E POLITICA verso un nuovo futuro

Venerdì 2 dicembre ore 19.00 Centro Culturale Piano di Sorrento

La cooperativa Akmàios, con la collaborazione del giornale Il Centro, invita la cittadinanza all’evento “Giovani e politica: verso un nuovo futuro” che si terrà venerdì 2 dicembre a partire dalle ore 19.00 al centro culturale di Piano di Sorrento.

L’incontro nasce dagli articoli scritti per la rubrica che per dodici mesi, fino all’ottobre 2011, è stata pubblicata sul giornale Il Centro, il primo dei quali riportava il titolo “Scheda bianca: da oggi si deve cambiare”, che ha dato la possibilità ai giovani della penisola di dire la propria opinione sui problemi della politica nazionale e sul tema dell’astensionismo.

Il dibattito si propone di approfondire alcune tematiche che ben rappresentano le controversie della classe politica italiana accusata da più parti di inadeguatezza nei confronti dei cittadini e delle problematiche socio-economiche che affliggono il nostro paese. Interverranno i ragazzi autori degli articoli della rubrica: Fernando Maresca, Luigi Russo, Mario De Simone, Annarita Lardaro, Maria Vittoria Russo, Corrado Aiello, Adriana Ciampa, Anna Giusti, Mario De Simone, Biagio Verdicchio, Michele Gargiulo.

Tutti i presenti avranno inoltre la possibilità di esprimere la propria opinione e potranno simbolicamente avanzare la propria proposta di cambiamento. La manifestazione si avvale del patrocinio morale del Forum dei Giovani di Piano di Sorrento e dell’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Piano di Sorrento; l’iniziativa sottolinea come ad essere protagonisti della discussione siano i ragazzi, desiderosi di un vero cambiamento che non possiede connotazioni politiche ma solo di crescita e consapevolezza nei confronti della realtà del paese.

Legalità e Giustizia nella Penisola Sorrentina

Venerdì 28 ottobre alle ore 16.00 presso la Sala Consiliare del Palazzo Municipale di Sorrento si svolgerà il convegno “Stato della Legalità e della Giustizia nella Penisola Sorrentina” organizzato dal Lions Club Penisola Sorrentina.

L’evento è occasione per fornire uno spaccato del ruolo delle Istituzioni, della Magistratura, dell’Avvocatura e della Società Civile insieme a tutti i Sindaci della Penisola Sorrentina e agli operatori del diritto. Presenti al convegno infatti il Presidente del Lions Club Penisola Sorrentina, l’avvocato Raffaele Avolio, il Presidente del Tribunale di Napoli Carlo Alemi, il Presidente della Corte d’appello di Napoli Antonio Buonajuto, il Presidente del Tribunale di Nola Giovanni Fragola Rabuano e il Presidente del Tribunale di Torre Annunziata Vincenzo Maria Albano. Interverranno il Sottosegretario di Stato del Ministero dell’Economia e delle Finanze Onorevole Bruno Cesario, i Sindaci Giuseppe Cuomo, Gian Michele Orlando, Giovanni Ruggiero, Leone Gargiulo e Paolo Trapani, i Presidenti degli Ordini degli Avvocati di Napoli, Francesco Caia, di Torre Annunziata, Gennaro Torrese, e di Nola, Maria Masi. A rappresentare il territorio peninsulare il Giudice di Pace di Sorrento Luigi Cioffi, il Presidente dell’Associazione Avvocati Penisola Sorrentina Francesco Saverio Esposito e il Dott. Andrea Minieri, socio dell’Associazione Alba Onlus. Modererà l’incontro l’avvocato Luigi Postiglione.

Il matrimonio cristiano, privilegio singolare

Articolo di: Padre Gian Franco Scarpitta

Il vincolo di unione fra l’uomo e la donna definito comunemente con il termine “Matrimonio” è contemplato sin dall’antichità presso tutti i popoli e in tutte le aree culturali, dove trova la sua legittimazione giuridica o religiosa a seconda del contesto in cui sussiste.

Anche la nozione di Matrimonio varia a seconda delle varie dimensioni culturali: dalla società occidentale, da cui deriva anche la nostra concezione di Matrimonio come nucleo di convivenza di due coniugi con i loro figli, il termine deriva dalla contrazione delle parole mater (madre) e munus (compito, ufficio), che riguardano il ruolo o “l’impegno” della donna a diventare madre. Nell’antica latinità infatti con il Matrimonio avveniva la maternità e quindi la legittima generazione della prole dal vincolo coniugale. Sempre nel mondo latino, il termine “coniuge” deriva da cum iungere, cioè il “sottoporsi di due persone congiuntamente sotto lo stesso giogo” e impone la monogamia e la convivenza come condizione dell’unione sponsale, anche se avviene senza alcun rito particolare.

Nell’antica Grecia il patto nuziale viene sancito dal padre della sposa e dal coniuge della medesima al momento in cui questi si impegna ad accogliere la donna nella propria casa; il Matrimonio propriamente detto avviene però all’inizio della convivenza e con la generazione della prole. Nel mondo ebraico il Matrimonio è indispensabile per realizzare l’unione fra due famiglie e per ciò stesso la continuità dell’eredità culturale e anche altre religioni come l’Islam e l’Induismo lo raccomandano vivamente quale dimensione nobile e importante per la procreazione e per la realizzazione sessuale e spirituale dell’uomo e della donna.

Come si può notare, presso tutte le culture sussistono, anche se non sempre esclusivamente, elementi di continuità con il Matrimonio cristiano e non sono poche le occasioni in cui su questo punto è possibile trovare elementi di incontro e di comunicazione dialogica con altre confessioni religiose. Del resto, presso tutti i popoli e le culture civili e religiose si intravvede nel Matrimonio una via di realizzazione della coppia e un grosso contributo alla convivenza sociale. Tuttavia, seppure (come vedremo più avanti), non si tratti di un’istituzione propriamente cristiana, la celebrazione del Matrimonio in Cristo costituisce un privilegio singolare e assoluto nonché un particolare beneficio a vantaggio del singolo e della società umana. Forse non tutte le coppie che decidono di celebrare le nozze in chiesa vi prestano attenzione, ma è una realtà di fatto che il Matrimonio cattolico è, in un certo senso, l’unico sacramento “privilegiato” che Gesù Cristo possa aver concesso ai suoi fedeli. Tutti gli altri segni visibili della presenza efficace di Cristo prevedono infatti, unitamente alla forma di celebrazione e alla materia, un ministro per mezzo del quale Cristo stesso agisce conferendo quella grazia particolare; questi è quasi sempre è il sacerdote, in alcuni casi può esserlo il diacono e nelle situazioni di particolare rilevanza pastorale anche il Vescovo, come nel caso della Confermazione. Quanto al Matrimonio, invece, durante i prescritti corsi di preparazione, non si insisterà mai abbastanza nello spiegare ai nubendi che essi stessi saranno i ministri del Sacramento che li riguarderà! Solo l’uomo e la donna possono infatti decidere consapevolmente e con deliberazione del loro futuro e solamente essi possono sigillare il loro amore attraverso la donazione reciproca espressa per mezzo di un consenso libero, radicale e non coatto. Attraverso di esso, lo stesso Cristo agisce invisibilmente ma nella piena efficacia per realizzare la reciproca oblazione d’amore indissolubile che legherà per sempre i due coniugi in un vincolo che nessuna autorità umana potrà mai disgiungere. Cristo stesso, che ha amato la sua Chiesa con l’intensità che si addice ad una sposa (la Chiesa è infatti sposa di Cristo) realizza nel consenso dei coniugi l’unione di due membri in «un cuor solo, un’anima sola» e in una sola carne. In questo consiste quindi il privilegio speciale che viene concesso agli sposi in questo Sacramento: essere essi stessi i ministri del consolidamento definitivo del loro amore, attuato da Cristo per il bene di essi stessi e della comunità umana. Continua a leggere

Mamme al centro Estate

Comunicato Stampa

“MAMME AL CENTRO ESTATE!” è la nuova iniziativa dell’associazione “Mamme Al Centro” di Piano di Sorrento.
A partire dal mese di luglio fino alla meta`di Agosto nella fascia oraria della 18,00 alle 20,00 sono previste serate a tema dopo le 20,00. Previste anche (nell`ambito del Progetto ) speciali convenzioni con Piscine e Stabilimenti Balneari.
I corsi o laboratori proposti saranno i seguenti:
Corsi e laboratori
Corso di avvicinamento alla vela (anche per ragazzi e adulti )
Corso di canoa (anche per ragazzi e adulti )
Corso di Musical (anche per ragazzi)
Pallavolo (anche per ragazzi e adulti )
Equitazione (anche per ragazzi e adulti )
Giochi per creare (laboratorio creativo)
Giochi per stare insieme (giochi tradizionali riproposti in versione moderna)
Corso di lingua inglese (anche per bambini a partire dai 24 mesi)
Torneo di tennis da tavolo (anche per ragazzi e adulti )
Corso di yoga (anche per ragazzi e adulti )
Corso di ballo per ragazzi ed adulti.
Dopo-scuola
Corso di Addestramento Cani Argomenti:- Linguaggio e comunicazione- struttura sociale del canile- regole di corretta gestione del cane- regole per la scelta di un cane- attività che prevedono l’ausilio del cane- attività ludiche con il cane- dimostrazione di addestramento- difesa dalle aggressioni- educazione civica del padrone del cane.
Servizio di Baby-sitting per i piccoli (a partire da 5 mesi )

E`prevista una caccia al tesoro che coinvolgera` tutti i bambini, i ragazzi ed i genitori che intendono partecipare.
Con il supporto degli sponsor sono previste serate a tema (Pizza party,frutta party, etc,)
E`prevista una merenda pomeridiana per i bambini
Per maggiori informazioni e prenotazioni rivolgersi presso il consultorio Familiare Vita e Amore adiacente alla chiesa dei Sacramentini (alle spalle del comune di Piano di Sorrento ), Piazza Cota, Piano di Sorrento, il mercoledì dalle 10.00 alle 12.00 e il giovedì dalle 17,00-19.00. Tel: 3662621007.
N.B: Il corso di giochi per bambini comprende le seguenti attivita`: palla a volo,atletica leggera,laboratorio musicale, giochi di motricita`globale con utilizzo di strumenti di percussione, giochi di motricita`fine, giochi per l`equilibrio,giochi di percezione-creativi-finalizzati,giochi per socializzare.

Il corso di Musical comprende le seguenti attivita`: danza, recitazione, canto.

Il corso di Inglese per bambini comprende le seguenti attivita`: filastrocche,lettura di fiabe in inglese,teatrino dei bambini,laboratorio creativo,laboratorio musicale,giochi di motricita

La passeggiata virtuale di Neri Marcorè

Clicca qui per vedere il video realizzato da Neri Marcorè in collaborazione con Telethon e scopri come fare a partecipare!

Articolo di: Biagio Verdicchio

Neri Marcorè per WalkOfLife

Anche il Comune di Piano di Sorrento aderisce all’iniziativa “Walk of Life” di Telethon, invitando tutti ad una camminata all’interno dell’area marina protetta di Punta Campanella. L’iniziativa, prevista per la giornata di ieri, ha aperto una due giorni all’insegna dell’aiuto per la ricerca. Stasera infatti, a partire dalle 18.00, ci ritroveremo poi tutti nello slargo di Via San Michele per lo show “Mamme per la ricerca” in collaborazione con l’Oratorio di San Nicola e l’associazione “Mamme al Centro“, evento patrocinato dal Comune di Piano di Sorrento, dedicato proprio alla raccolta fondi per Telethon. “Walk of Life” di Telethon consiste in una serie di passeggiate all’aria aperta organizzate nei più bei parchi naturali di ogni regione d’Italia, dove si potrà non solo scoprire molte curiosità grazie alle guide esperte, ma soprattutto contribuire con una donazione alla ricerca contro le malattie genetiche. Per la prima volta quindi la raccolta fondi Telethon ha avuto come palcoscenico quello naturale dei 200 parchi disseminati in tutto il territorio nazionale. I partecipanti hanno potuto effettuare una donazione e sostenere così la ricerca scientifica sulle malattie genetiche. Una guida ha illustrato le meraviglie dell’area marina di Punta Campanella e un ricercatore ha raccontato del proprio impegno verso la cura delle malattie genetiche. Questa importante iniziativa ha avuto come Testimonial il noto attore Neri Marcorè. Come accadde per la maratona Telethon, che nacque in America nel 1966 e sbarcò nel nostro Paese nel 1990 , l’idea della camminata a scopo benefico è una novità per l’Italia, ma altrove, soprattutto negli Usa, è già stata sperimentata con successo.

Inizia la prova costume. “Io come Bridget Jones”

Articolo di: Adriana Ciampa

Pronte per la prova costume?

Scena tratta dal film "Il diario di Brudget Jones"

La domanda che affligge noi ragazze alle porte dell’ estate. Mentre i nostri ragazzi, amici, colleghi si rimpinzano di pizza birra e carboidrati vari senza mettere un filo di pancia, un accenno di grasso, senza fare un’ora di palestra. Noi siamo li che mangiamo le nostre barrette dietetiche,pesiamo la pasta rifiutiamo il dolce; spegniamo tv, radio, internet quando la fatidica domanda incombe e compaiono ragazze bellissime magre, sorridenti. Ma noi non crediamo che siete così grazie ai vostri stupidi cereali!!!

Ed eccoci qua a fine Maggio dopo aver sottovalutato, dribblato, evitato, lavorato pur di evitare lui; ma ormai siamo li di fronte al nostro critico più severo quello che ci fa più paura, muto ma purtroppo la verità è che un’immagine vale più di mille parole. Ci avviciniamo lentamente apriamo gli occhi ormai è fatta siamo faccia a faccia con lui LO SPECCHIO che ci mostra per quelle che siamo davvero: i chili di troppo accumulati durante l’ anno, caviglie grosse, fianchi larghi, cellulite… Ma da quand’ è che ho la cellulite?

Ed è allora che ci rendiamo conto di nn essere pronte per la prova costume.

Ma noi siamo forti non ci lasciamo scoraggiare, Reagiamo iniziamo ad organizzare degli improbabili programmi mix di dieta e fitness. Oggi è domenica giuro che domani inizio con la dieta,potrei iscrivermi in palestra a maggio nn mi sembra il caso fa caldo. Agenda alla mano annotiamo una lista di buoni propositi per la settimana voglio perdere almeno 2 kg.

Per tirarci su nn c’ è niente di meglio k un caffè con le amiche. Siamo forti per Noi senza zucchero.

Ed ecco un’amica all’opera: «Tesoro ma tu non sei grassa guardati stai benissimo così!». Sorridiamo sollevate, se nn fosse per quell’amica della tua amica che non hai mai visto prima è mezz’ ora che t squadra a un certo punto fa: «Sai, questo è l’anno delle 46, la 40 ormai è out» . «Ma io sono una 44» obiettiamo mentre sprofondiamo nella sedia aggiungendo la seconda bustina di zucchero al caffè.

Odissea sulla SS 163 Amalfitana

Articolo di: Francesco Bevacqua

SS 163 Amalfitana intensamente trafficata. Foto di Antonella Coppola

Gravi disagi per chi ha deciso di percorrere in mattinata la strada alternativa alla statale sorrentina occupata dagli operai Fincantieri che manifestano contro la chiusura dello stabilimento di Castellamare. La SS 163 Amalfitana si è trasformata in un lungo ed immobile serpentone di lamiera ed i tempi di percorrenza sono stati epici: dalle tre alle cinque ore di fila per percorrere il tratto che collega Furore ai colli di San Pietro di Piano di Sorrento. Una brutta esperienza che ha coinvolto anche la nostra redattrice Antonella Coppola che ha parlato di traffico completamente fermo a causa degli autobus che hanno trovato grandi difficoltà a superare la contorta via costiera. Da sottolineare soprattutto l’assenza di vigili urbani e polizia municipale: secondo i testimoni le pattuglie stazionavano all’inizio e alla fine dell’asfissiante ingorgo mentre neppure un vigile in scooter è stato incontrato nel mezzo della ressa. Molti autisti volenterosi hanno dovuto così sostituire le forze dell’ordine suggerendo le manovre ai numerosissimi bus che hanno trovato enormi difficoltà a superare i tornanti e le curve che caratterizzano uno dei percorsi più belli d’Italia. Nei pressi di Vietri si era sparsa la voce di una estensione della protesta operaia alla SS Amalfitana per impedire l’utilizzo di qualsiasi via alternativa al blocco di Pozzano: si trattava invece solo di traffico intenso dovuto alla scelta obbligata di preferire quella strada alla SS 145. Notizie incerte anche sul funzionamento della Circumvesuviana: in prima mattinata testimoniati lunghissimi viaggi per arrivare sul posto di lavoro o di studio mentre la situazione sembra si sia risolta dopo neanche due ore di disagio. Gli sfortunati protagonisti della vicenda hanno dovuto subire la beffa oltre al grave danno, reso più insopportabile dall’esplosione del caldo estivo: i manifestanti, in strada dalle 5.56 del mattino secondo i media locali, hanno sciolto il picchetto poco dopo le 10. Sarebbero quindi bastate un paio d’ore di stop per riprendere la normale circolazione. L’obiettivo, sembra chiaro, era proprio quello di paralizzare traffico e mobilità nelle ore di punta per gli spostamenti, ma è francamente difficile comprendere per quale motivo a pagare la gestione del cantiere e del posto di lavoro degli operai debbano essere i pendolari, soprattutto studenti, già vessati dal rincaro pesante dei biglietti dei mezzi di trasporto e stanchi degli ormai innumerevoli problemi che presentano, al di là delle manifestazioni dei lavoratori disperati.

“Linee e confini”, l’evento

Eventi. Grande successo di pubblico e critica per la prima presentazione della silloge “Linee e Confini”

L’ARTE, PROTAGONISTA DISCUSSA DELLA SERATA

I versi di Mario De Rosa, il teatro di Angela Caterina, le musiche di Claudio Jr. De Rosa e la matita di Aldo Terminiello. Intervenuti la prof Barba e il Sindaco di Piano di Sorrento, Giovanni Ruggiero

Guarda il VIDEO di Diego Ambruoso sull’evento

Da sinistra: Costanza Martina Vitale, la prof. Angela Barba, il poeta Mario De Rosa, l'attrice Angela Caterina

Buio in sala. Lentamente fa capolino una luce calda laterale che va ad illuminare il volto di una giovane donna dai lunghi capelli corvini pronta per proclamare la protagonista indiscussa della serata: la poesia. Un cenno di intesa degli organizzatori e l’incontro ha inizio. È domenica, il 10 aprile. Il centro culturale comunale di Piano di Sorrento ospita la prima presentazione di “Linee e confini”, la nuove silloge di Mario De Rosa, già autore della raccolta di liriche “E finalmente piove”. La sala è piena, affettuosa e partecipe. E in questo gioioso ritrovo entra in scena la prima opera “Io canto il silenzio”. È la voce di Angela Caterina, attrice e scrittrice dell’opera teatrale “Io Pierrot” alla quale verrà affidata la trasmissione delle emozioni dai versi al pubblico. Dopo il primo caloroso applauso prende la parola la moderatrice della serata, Costanza Martina Vitale che, con fare emozionato ed elegante, presenta gli intenti, gli obiettivi e il backstage dell’iniziativa. La manifestazione – spiega – è organizzata dalla cooperativa “Akmàios”, nota all’attenzione dei cittadini già per l’omonimo Concorso nazionale di Poesia e Fotografia e per il giornale “Il Centro”, mensile della Penisola Sorrentina, di cui è editrice.

La sala del Centro Culturale di Piano di Sorrento durante la presentazione

Anche Mario De Rosa, tra i tanti altri validi collaboratori, apporta il suo prezioso contributo alla redazione del giornale, ed è per questo, e per la naturale e prefissata volontà di dare, in quanto giovani, giusto spazio ai giovani, che è nata l’idea della presentazione di “Linee e confini”. Per illustrare l’opera viene data la parola alla professoressa Angela Barba, autrice della prefazione del libro e docente del liceo classico “P.V. Marone” di Meta. Dalle sue parole si evince non solo la profonda stima nei confronti dell’autore ma anche la grande passione per le materie letterarie e per i moti dell’anima che permettono la sperimentazione di tecnicismi non fini a se stessi. Non mancano collegamenti ipertestuali, rimandi a grandi opere letterarie e riflessioni personali sull’abilità di Mario De Rosa nel trasmigrare da un clima poetico all’altro con coerenza e spiccato senso lirico.

Prima di dare il via alla seconda fase dell’incontro, la parola passa al sindaco di Piano di Sorrento Giovanni Ruggiero, presente in sala e sempre attento alle Continua a leggere

Akmàios in cerca di nuovi talenti

La cooperativa editoriale Akmàios con il patrocinio del Comune di Piano di Sorrento bandisce l’omonimo Concorso Nazionale di Poesia e Fotografia. La partecipazione è aperta a tutti senza limiti di età e ogni partecipante potrà mettersi alla prova anche in entrambe le categorie presentando un massimo di tre opere ciascuna.

Il tema è assolutamente libero in quanto – come spiega l’organizzazione – si è voluto lasciare l’artista padrone di esprimersi nella tematica che più tocca la sua sensibilità e il suo interesse. Per questo il giudizio della giuria competente si concentrerà principalmente sull’aspetto tecnico e formale dell’opera presentata. Solo per le scolaresche o per coloro che intendono partecipare in qualità di studenti – continua l’organizzazione – si è ritenuto opportuno dare come tematica quella ambientale, sia per la Poesia che per la Fotografia.

Il termine di scadenza del bando è il 30 giugno 2011, data entro la quale dovranno pervenire tutte le opere secondo le modalità indicate nel regolamento sul link: https://giornaleilcentro.wordpress.com/iniziative/concorsi/ e scaricando le relative schede di partecipazione. In palio una macchina fotografica digitale per la sezione Fotografia a tema libero e la stampa di minimo quaranta copie di libri curate dalla cooperativa editoriale Akmàios insieme all’autore con le opere del poeta vincitore per la sezione Poesia a tema libero.

La premiazione delle opere avverrà in pubblico il giorno 30 settembre 2011 presso la Sala Convegni di Villa Fondi a Piano di Sorrento. Le opere più belle verranno esposte durante la premiazione e pubblicate con una breve intervista all’autore sul periodico locale “Il Centro”.

Per ulteriori informazioni:

cell. 331.74.88.453 oppure 338.730.15.60

e-mail concorsoakmaios@yahoo.it